In evidenza.

Finalmente é pronto il nostro libro.

Prendendo le mosse dalle diverse tipologie di reato viene analizzata la diversità tra processo tributario e procedimento penale, con uno sguardo alle possibili interazioni – valorizzabili in sede difensiva – quanto a estensione del giudicato della sentenza penale. Un ventaglio di casi pratici permette di affinare la tecnica professionale nell’ambito delle strategie processuali. Il Fascicolo è aggiornato alle novità in tema di reati tributari ex DL 124/2019 conv. in L. 147/2019.

Recupero Accise Energia Elettrica

Settembre 28, 2020/0/1

In seguito alla pronuncia della Corte di Cassazione n. 27101 del 23 ottobre 2019, l’Addizionale Provinciale alle Accise sull’energia elettrica è stata giudicata illegittima per contrasto con la Direttiva Europea n. 2008/118/CE.

Il tributo, in realtà, era stato definitivamente soppresso dal 1° gennaio 2012, tacitando, in tal modo, i profili di illegittimità che erano stati prospettati nei suoi ultimi anni di vita.

La formale declaratoria d’invalidità del tributo ha comunque reso possibile il rimborso delle quote versate precedentemente alla sua abolizione, seppur con la scure della prescrizione decennale. Si discute di importi indebitamente versati che, per le imprese di maggiori dimensioni, possono ammontare anche a svariate decine di migliaia di euro all’anno.

Il primo passo da fare è dunque quello di valutare l’ammontare dei versamenti effettuati negli anni 2010, 2011 e 2012 per i quali stanno maturando i termini prescrizionali e interrompere immediatamente i medesimi, salvo poi avviare, più comodamente, le successive azioni di recupero.

Dopo le ingiunzioni trasmesse negli scorsi mesi e il mancato riscontro da parte dei rispettivi fornitori di energia elettrica, lo Studio ha instaurato i procedimenti per il recupero della citata Addizionale nei confronti dei medesimi.

Si ricorda, peraltro, che una volta esercitata vittoriosamente da parte del consumatore finale l’azione di rimborso nei confronti dell’azienda che ha indebitamente riscosso il tributo illegittimo, quest’ultima può far valere il proprio diritto al rimborso nei confronti dell’Amministrazione finanziaria.

Navigation